Nuovi dettagli sul credito d’imposta per l’innovazione 4.0 al quale sta lavorando il ministero dello sviluppo economico. A spiegare le possibili soluzioni è stato proprio il Ministro Stefano Patuanelli durante l’assemblea nazionale della CNA che si è svolta ad Ancona.

Super e iperammortamento, credito d’imposta per la ricerca e sviluppo e credito d’imposta per la formazione 4.0 sono i quattro piloni dell’impresa 4.0. Da quando sono al Ministero stiamo cercando capire quale parte della torta degli incentivi ha poi un’effettiva ricaduta sulla micro, la piccola e media impresa, gli artigiani e gli autonomi. Ed effettivamente stiamo riscontrando che c’è uno squilibrio. Per questo stiamo pensando a un nuovo strumento unico, un credito d’imposta, che permetta di ampliare la base dei soggetti che possono fruire degli incentivi”.

Così il ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli ha iniziato stamattina, davanti alla platea degli artigiani della CNA, la parte del suo intervento dedicata al futuro degli incentivi per la trasformazione digitale dell’Impresa 4.0. Un intervento che è anche una risposta al presidente Daniele Vaccarino, che poco prima aveva detto: “Altrettanto utile è la proroga del pacchetto Impresa 4.0. Ma è indispensabile che l’intervento pubblico sia più orientato verso le piccole impese e acquisisca un respiro pluriennale, per offrire maggiori certezze agli operatori”.

[continua a leggere]