Chi plasma il futuro attraverso previsioni sulle tendenze prossime venture, lo fa a propria immagine e somiglianza e questa immagine potrebbe non essere per tutti piacevole. È questa la riflessione che scaturisce dalla lettura di un articolo, a dire il vero molto interessante, pubblicato qualche tempo fa sul sito della Singularity University.

L’articolo, di Peter Diamandis, elenca le venti meta-tendenze tecnologiche che definiranno la prossima decade, una serie di trend generali del prossimo sviluppo tecnologico, indicando per ognuno quali sono le innovazioni tecnologiche che ne sono alla base e che si possono ricondurre a un elenco circoscritto di tecnologie: intelligenza artificiale (AI), robotica, realtà aumentata, reti ad ampia larghezza di banda (5G fra tutti), biotecnologie avanzate (CRISPR e sequenziamento del genoma), nuovi materiali, nuove tecnologie informatiche (computer quantistici). Questo articolo è un oggetto culturale molto interessante per una serie di motivi sociologici che vale la pena analizzare.

[continua a leggere]