La simulazione tra macchine interconnesse per ottimizzare i processi è riferita naturalmente ai processi industriali. La simulazione dei processi è largamente diffusa e comincia a farsi strada anche nelle piccole aziende.

L’offerta commerciale dei software di simulazione è ormai ampia, e le software house propongono spesso pacchetti integrati di virtual manufacturing, non già di mera simulazione di processo. Lo stampaggio, la saldatura, l’imbutitura, la piegatura, la calandratura, la fonderia, l’estrusione, persino processi piuttosto difficili da simulare come la fresatura o la sinterizzazione sono ormai simulabili e certamente molto adatti allo scopo di ottimizzare i processi. Anche la simulazione cosiddetta a eventi discreti, molto adatta a simulare come si comporta non già un singolo processo o macchina ma come funziona una fabbrica o un reparto dal punto di vista dei flussi di materiali e utensili, è una realtà solida.

[continua a leggere]